Calcio Modena
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Modena, tre punti per avvicinarsi alla meta

Si preannuncia una gara scoppiettante, per opposte ragioni. Le due squadre, sin qui, hanno segnato la bellezza di 78 goal in 28 giornate.

Per il Modena tornano in campo Poli e Silvestri e si schiera con l’ormai immancabile 4-3-2-1: Gagno, Ponsi, Pergreffi, Silvestri, Oukhadda, Poli, Gerli, Armellino, Tremolada, Falcinelli e Strizzolo. Il Pisa viene da 11 risultati utili consecutivi e solo 2 sconfitte nelle ultime 22 partite. Dopo 5 minuti di partita, i canarini ottengono un calcio d’angolo insperato causato da un rimpallo tra due giocatori pisani.

Silvestri si trova la palla tra i piedi ma non riesce a concludere in porta, e la palla sfila a lato. Subito dopo, Tremolada batte una punizione sulla trequarti destra d’attacco e pesca la testa di Strizzolo che anticipa tutti e insacca all’angolo basso alla destra del portiere avversario per l’1-0. Il Modena continua a pressare. Falcinelli conquista diverse punizioni costringendo al fallo evidente gli avversari.

Tremolada al 28’ calcia una punizione da 25 metri, direttamente sulla barriera. Sulla ribattuta, prova a crossare di destro ma la palla viene intercettata chiaramente di mano ma l’arbitro non fischia. Il Pisa guadagna spazio metro dopo metro, fino a prendere il sopravvento a centrocampo intorno al 38’. Tuttavia, non produce alcuna azione pericolosa ed il Modena può giocare di rimessa.

Allo stesso minuto, Tremolada crossa in al centro e per poco il Pisa non commette un grave errore, sfiorando l’autogol. Molte le interruzioni, e l’arbitro assegna ben 6 minuti di recupero al termine della prima frazione che si chiude con il Modena a 38 punti e la zona play-off a 41 con il Parma.

Il Pisa dovrà fare qualcosa in più di quanto visto durante i primi 45’, assolutamente insufficiente per pretendere di vincere questa partita. È invece il Modena ad andare vicino al goal al 53’ ed al 54’: prima, Tremolada verticalizza per Strizzolo che supera l’avversario e calcia forte in diagonale, da destra a sinistra mail portiere avversario ribatte; sugli sviluppi della stessa azione, ponsi crossa per Armellino che raccoglie la palla al centro dell’area e spara a botta sicura ma la palla vola alta sopra la traversa.

Occasione importante che sarebbe stato bene concretizzare. Il Pisa prova a spingere. Sul calcio d’angolo battuto al 62’, i giocatori in area sono ben 8. Al 63’ tocca a Duca, in fase di ripiegamento, a coprire il secondo palo su un cross che senza il suo intervento sarebbe stato pericolosissimo. Al 66’ Strizzolo è costretto a lasciare il campo per Bonfanti.

Il Pisa difende altissimo ed il Modena ha difficoltà a far girare la palla. Alla prima imbucata, si potrebbero aprire opportunità interessanti. Al 70’ falcinelli prende un giallo per una trattenuta piuttosto evidente, proprio a causa della pressione del Pisa. Si preparano Mosti e Giovannini che dovrebbero infondere nuova energia ad una squadra che ha speso moltissimo. Giovannini per Falcinelli e Mosti per Tremolada.

Nel finale si trema più volte, con il Pisa che molto spesso va vicino alla rete, ma sbaglia sempre ad un passo dalla porta. Sul fischio finale attimi di tensione quando Gagno cade addosso a Masucci parando e il nerazzurro si lamenta vistosamente scatenando un parapiglia che serve solo a far perdere tempo.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

primavera modena
Sfida a viso aperto al Piola nell’andata della finale playoff tra Pro Vercelli e Modena...
Un anno per farsi le ossa in Serie B, ma difficilmente potrà essere già il...
A distanza di oltre un mese dall’ultimo impegno ufficiale, sabato alle 15, la Primavera ritorna...

Dal Network

Ecco il possibile schieramento del Picchio: qualche dubbio a centrocampo, tante assenze a condizionare le...
Il Picchio perde D'Uffizi, Bayeye e Adjapong, in lista l'attaccante della Primavera Tarantino...

Altre notizie

Calcio Modena